Introduzione al Formato Standard di Magic The Gathering

magic l'adunanza

INTRODUZIONE
Olà qui è Anketsu ed oggi si parte con il botto, tirate fuori le carte, mischiate i deck e preparatevi ad addentrarvi nell’immenso e storico mondo di Magic l’Adunanza.
Fino ad ora vi ho sempre abituato con YuGiOh ed il suo Goat Format, ma era da un sacco di tempo che progettavo di espandermi e di portarvi una nuova rubrica a tema card games ed oggi sono contentissimo di poter finalmente rendere quel progetto realtà.

Ma per questa volta non sarò io a parlarvene, bensì ci penserà un grande ospite molto più esperto di me in materia di Magic, ma lascerò che sia lui stesso a presentarsi.
Noi ci risentiamo a fine articolo, senza ulteriori indugi mettetevi comodi e preparatevi a gustarvi questa introduzione al formato standard di Magic the Gathering!

Qui trovate altri articoli per il Formato Standard di Magic

magic black lotus

COMINCIAMO!
Salve a tutti, lettori.
Lasciate che mi presenti: sono il Viandante Nero e oggi vengo ospitato da Anketsu per parlarvi di Magic: the Gathering, uno dei più longevi giochi di carte collezionabili della storia. Pubblicato per la prima volta nel 1993 dalla casa Wizards of the Coast, questo gioco sa appassionare grandi e piccoli, giocatori occasionali e professionisti, grazie ad un metodo di gioco semplice e veloce, a carte che riportano illustrazioni spettacolari e a una storia di background veramente articolata, complessa e affascinante.
Il mondo di Magic è incredibilmente ampio e variegato: sarebbe impossibile riassumerlo in un solo articolo! (o in una serie di articoli, se è per quello) Per maggiori dettagli su questo affascinante mondo vi rimando al sito ufficiale. (https://magic.wizards.com/it)

In questo articolo e in quelli che seguiranno vorrei concentrarmi su di uno specifico formato di gioco accessibile ai nuovi giocatori, che quindi non dispongono di una vasta collezione di carte, ma che risulta comunque interessante per i giocatori di vecchia data come me: il formato Standard.Il formato Standard è una modalità di gioco in cui ogni giocatore può costruirsi un mazzo utilizzando solo carte presenti nelle ultime espansioni rilasciate.Ad ogni autunno, in corrispondenza dell’uscita dell’espansione di Settembre-Ottobre, le quattro espansioni più vecchie vengono tolte da questo formato, lasciando così spazio alle espansioni ancora a venire.Attualmente, le espansioni che possono essere utilizzate sono:
Rinascita di Zendikar (Settembre 2020)
Kaldheim (Febbraio 2021)
Strixhaven, scuola di maghi (Aprile 2021)
Avventure nei Forgotten Realms (Luglio 2021)
Innistrad, caccia di mezzanotte (Settembre 2021)
Innistrad, promessa cremisi (Novembre 2021)

La prossima espansione, ovviamente, uscirà a Febbraio 2022, mentre a Settembre 2022 avverrà la rotazione dello Standard.
Da quel momento in poi non potranno più essere utilizzate in questo tipo di formato carte delle espansioni: Rinascita di Zendikar, Kaldheim, Strixhaven e Avventure nei Forgotten Realms.
Questo continuo ricambio di carte può sembrare un mero trucco per far acquistare più bustine, oltre a risultare frustrante per chi ha speso soldi per crearsi un mazzo molto forte con cui battere un avversario dietro l’altro.
Come dicevo: questo continuo turnover consente ai nuovi giocatori di sperimentare i propri mazzi senza la paura di trovarsi di fronte a carte totalmente sconosciute e nettamente più forti rispetto a quelle a loro disposizione, ma può anche essere una sfida interessante per chi gioca da più tempo. Ogni espansione ha delle dinamiche particolari e spesso uniche, perciò pensare a nuovi mazzi che siano forti con carte sempre differenti è una bella sfida intellettuale.

Ora che vi ho illustrato il concetto che sta alla base della rotazione del formato Standard, entriamo più nel dettaglio nelle regole del gioco.
In una partita Standard, ogni giocatore ha a sua disposizione un mazzo di almeno 60 carte, chiamato Grimorio. Non esiste un numero massimo di carte che si possono inserire, ma tenete presente che, a parte le terre base, nessuna carta può essere presente in più di quattro copie, perciò più alto il numero delle carte, minore la probabilità di pescare la specifica carta. (Nella storia di Magic ci sono state eccezioni a questa regola delle quattro copie al massimo, ma attualmente nel formato Standard non sono presenti)
Di queste carte, circa un terzo dovrebbero essere terre. Per chi non ha mai giocato a Magic è necessario sapere che le terre sono le carte fondamentali per poter giocare le carte magia: carte che rappresentano potenti creature, strani artefatti, incantesimi o effetti che possono andare dal guadagnare punti vita o scatenate fuoco e fulmini sugli avversari.

Ogni magia ha un costo di mana e il mana è appunto fornito dalle terre. In un mazzo da 60 carte, quindi, considerate che 22-24 carte dovranno essere terre. Il numero può variare a seconda del tipo di mazzo che si gioca, ma raramente si giocano mazzi con meno di 20 terre.
Ogni giocatore parte con 20 punti vita e pesca sette carte. Se le carte che si sono pescate non sono ideali (non si hanno terre, si hanno troppe terre oppure non si può giocare nessuna delle carte che si ha in mano), il giocatore può prendere mulligan, rimescolare le carte nel mazzo e pescarne altre sette. Di queste, una dovrà poi essere messa obbligatoriamente in fondo al Grimorio.
Un giocatore può prendere quanti mulligan vuole, ma di volta in volta il numero delle carte da mettere in fondo al Grimorio sarà sempre di più.
I giocatori più esperti, se al terzo mulligan non hanno ancora avuto una mano decente spesso concedono la partita all’avversario.

Una volta che i giocatori sono pronti inizia la partita: a turno, un giocatore può giocare terre, lanciare magie e attaccare gli avversari, che dovranno difendere i loro punti vita.
Per vincere bisogna portare i punti vita dell’avversario a zero, fargli esaurire il proprio Grimorio, in modo che non possa più pescare carte, oppure attivare le condizioni di vittoria descritte in alcune carte.
La vittoria può essere decretata dopo una sola partita o al meglio delle tre.
Dipende da come si sono accordati i giocatori prima di iniziare la sfida.

Oltre al Grimorio, ogni giocatore ha a disposizione quindici carte che restano al di fuori dal gioco, chiamate Sideboard.
In una sfida al meglio delle tre, tra una partita e l’altra ogni giocatore può sostituire alcune carte del suo Grimorio con quelle del suo Sideboard, spesso per eliminare carte inutili contro il tipo di Grimorio contro cui si sta giocando e aggiungere risposte alle minacce.
Alcune carte, come quelle con la meccanica Apprendi che appare nell’espansione Strixhaven (https://magic.wizards.com/it/articles/archive/feature/meccaniche-di-strixhaven-scuola-dei-maghi-2021-03-25), consentono di accedere alle carte del Sideboard direttamente durante la partita.
In questo caso, però, solo sette delle quindici carte del Sideboard, indicate precedentemente, potranno essere selezionate dal giocatore.

Per maggiori informazioni riguardo al regolamento completo, vi invito a guardare qui (https://magic.wizards.com/it/game-info/gameplay/rules-and-formats/rules)
Il numero delle tipologie di mazzi presenti in Standard e le diverse strategie sono praticamente infinite. Nei prossimi articoli prenderemo di volta in volta in esame un mazzo che gioco in questo formato per comprenderne la strategia, i punti di forza e i punti deboli.

Ci aggiorniamo al prossimo articolo, ringrazio ancora Anketsu per l’ospitalità!
Un saluto errabondo,

Il Viandante Nero

magic introduzione al formato standard

CONSIDERAZIONI
Eccoci qui ragazzi, sono di Nuovo Anketsu con due righe prima di chiudere.
Sono molto contento di essere riuscito ad avviare questo progetto per portarvi qualche articolo sul mondo di Magic: the Gathering, in futuro ne arriveranno altri quindi iscrivetevi alla Newsletter e non perdetevene neanche uno!

Per concludere voglio sapere qualche vostra impressione, avete trovato utile e accessibile questa prima guida che vi spiega in breve come iniziare a giocare a Magic e che illustra i vari ruling del Formato Standard?
Avete argomenti o mazzi specifici su cui vi piacerebbe leggere un post in futuro?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto oppure passate server Discord per discuterne insieme agli altri utenti della community e per trovare anche persone con cui giocare!

Raga ma quanto è stato bravo il nostro Viandante Nero? Mi raccomando passate dai suoi link, supportatelo, amatelo, likatelo, veneratelo, followatelo e ogni alto “-atelo” che vi viene in mente.
Inoltre affrettatevi a leggere ogni suo articolo, ne vale la pena!

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...