Animazione · Articoli

One Room: Anime s1 ep3 Hanasaka Yui si addormenta

Annunci

INTRODUZIONE
Hola! Siamo arrivati al terzo commento per la serie anime del 2017 One Room.
Si tratta di uno slice of life romantico con uno stile grafico che ricorda molto una visual novel o un gioco dating sim.
Tutta la storia viene narrata in prima persona per cercare di creare l’illusione che lo stesso spettatore sia il vero protagonista.

Ogni season è composta da 12 cortometraggi ed ogni 4 episodi abbiamo il cambio di protagonisti.
Questa prima parte è incentrata su Hanasaka Yui, giovane ragazza appena trasferita in città che sogna di entrare all’università.
Purtroppo per lei i test di ammissione sono parecchio duri e fare tutto da soli può essere complicato.
Per fortuna il suo vicino di appartamento è uno studente che si offre di impartirle qualche ripetizione privata.

Tra gli addetti ai lavori, ricordiamo Eiji Mano per la scrittura e lo Studio Typhoon Graphics per la parte grafica (vi ricordo che a partire dalla seconda season, questo studio di animazione verrà sostituito dallo Studio Zero-G)

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

COMINCIAMO
Eccoci qui, siamo nuovamente nella camera del protagonista.
Suona il campanello ed ecco che davanti a noi compare la dolce Yui che si offre di preparaci un succulento pranzetto per ringraziarci dell’aiuto con lo studio.

Quindi, grambiulino, fiocchettini tra i capelli e minigonna.
(No aspetta, in senso la minigonna?
Non credo che sia così necessaria per cucinare)

In ogni caso, parte subito una delle magiche e fantasiose inquadrature della serie che sparano lo zoom in primo piano sul posteriore della ragazza.
La cosa è paradossale, perfino la ragazza si gira e ci intima di smettere di guardarla.
(Io avrei voluto vedere il regista della serie che in fase di produzione si mette li con i suo assistenti e fanno: “no dai ragazzi non possiamo sparare tutto questo fanservice gratis, dobbiamo abbassare un po’ il livello o diventa una porcata” l’assistente invece gli fa: “potremmo togliere il fanservice, oppure potremmo lasciarlo e farci una gag” promuovete quell’uomo)

Finalmente le pietanze sono pronte e il pasto è servito.
Sulla tavola troviamo ogni manicaretto possibile ed immaginabile.
In particolare il piatto che viene più apprezzato è il riso con le verdure.
(Questo da il via a una delle tante ambiguità jappo-magiche che vedrete in questo episodio)

Vedendo che ci è rimasto un chicco di riso sulla bocca, Yui si avvicina per pulirci.
Questo, oltre al fornirci una duplice visione sul sedere e sul seno, crea anche una situazione imbarazzante in cui la ragazza … lecca e mangia il riso che era sulla nostra bocca.
Ovviamente poi partono i classici rituali della situazione, ovvero; versetti di imbarazza, occhioni giganti e dolci, arrossimento tattico del viso e via dicendo.
(Mi fanno uno po’ incazzare queste situazioni mezze stereotipate, ma a che tipo di pubblico piacciono? credo che vada bene giusto per i ragazzi giovani e in piena pubertà con gli ormoni a 7000)

Annunci

Dopo aver mangiato, la ragazza, non so bene per quale motivo, si mette a prendere dei libri dalla libreria.
Ah ok, ora ho capito il motivo, allungandosi per rimettere i volumi sull’ultimo scaffale, le si vede tutto sotto la gonna.
Oltre a questo, dall’alto cade una rivista osé con donne nude.
In realtà Yui la prende abbastanza bene, oltre al visibile imbarazzo, lascia correre la cosa con la scusa del “in fondo sei un ragazzo è normale”.
(Ok spiegatemi una cosa, che resti tra me e voi, ma perché teneva i porno sulla cima della libreria? ogni volta che vuole leggerlo si mette a prendere la scala, non ha un computer o un telefono? ma forse ci sono cose che l’umanità non è pronta per conoscere)

Passano le ore, ed ecco che escono i risultati della simulazione del test d’ingresso.
Non è andata troppo bene, Yui è visibilmente sconvolta, dopo tutto lo studio fatto ancora la ragazza non ha raggiunto il livello sperato.
Le possibilità sono, accontentarsi di non entrare all’università di Tokyo e provare con la seconda scelta, oppure impegnarsi ancora di più o riprovarci di nuovo.

Ovviamente, la ragazza non vuole demordere e anche se è ormai sera, decide di mettersi a studiare nuovamente.
Dopo diverse ore però, la giovane crolla dal sonno, la giornata è stata pesante e tutto lo stress accumulato l’hanno fatta crollare in camera del protagonista.

Al suo risveglio, Yui si accorge di aver ronfato per ore, ormai è notte fonda e dovrebbe tornare a casa.
A quanto però, il protagonista/noi la invitiamo a restare a dormire.
(Dico “a quanto pare” perchè sempre la cosa dello stile alla Dora l’esploratrice, dove la ragazza fa delle domande e anche se non riceve nessuna risposta agisce come se l’avesse sentita)

L’invito ricevuto (o scroccato se preferite) sembra rendere molto felice la nostra cara studentessa.
Senza farselo ripetere troppo, la ragazza si rimette giù, si avvolge nella copertina che le abbiamo prestato e ci augura la buonanotte.
Si conclude così la puntata, vi state chiedendo come mai è rimasta a dormire lì quando casa sua è alla porta di fianco? sono i misteri degli anime con le ragazze moe, non fatevi troppe domande.
(P.S. il prossimo episodio dovrebbe essere l’ultimo che ruota attorno a Yui, vedremo come si conluderà la cosa, se la ragazza riuscirà ad entrare all’università e se nascerà una nuova coppia di innamorati)

CONSIDERAZIONI
Ve lo dico proprio chiaramente, non mi piace sta serie, c’è troppo fanservice per i mei gusti.
Le inquadrature dal basso mentre Yui si alza, i versetti ogni volta che succede qualcosa e tutte le situazioni ambigue, mi fanno imbestialire per quanto sono esagerate e false.
Però ok, come dicevo nella scorsa puntata, più che arrabbiarmi mi sto sforzando e la prendo come se fosse semplicemente una cosa non indirizzata a me.

(Anche se boh, già che in Giappone hanno parecchi problemi con le relazioni sentimentali, poi arrivi tu e mi ci butti queste cose che creano una visione distorta di come funzionano gli appuntamenti)

Credo che per curiosità guarderò almeno il prossimo episodio per vedere se la storia d’amore si conclude o se lasciano tutto sospeso.
Oltre a questo, il rapporto tra i due ragazzi cresce di episodio in episodio, ormai la ragazza sembra cotta del protagonista.

A livello di animazioni il discorso è sempre lì, sono fluide e rispetto ad altri cortometraggi, sono ben realizzate.
C’è però da dire che non si può giudicare più di tanto, come vi avevo detto nei commenti agli altri episodi, le inquadrature sono quasi fisse, l’unica cosa che vediamo realmente muoversi è la ragazza, anche i fondali quasi sempre sono fissi
, ma per un tipo di produzione del genere va più che bene,

<–Episodio precedente | Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...