Rail Romanesque: Anime s1 ep2

INTRODUZIONE
Secondo commento per Rail Romanesque, serie anime prodotta dallo studio Saetta che gira attorno al mondo delle ferrovie in una sorta di 900′ alternativo.
Le puntate sono composte da cortometraggi, alla regia abbiamo Hisayoshi Hirasawa, mentre alla distribuzione c’è il solito Crunchyroll di fiducia.
(In questo periodo vi ho portato parecchi cortometraggi giapponesi tra cui DOGEZA, Suddenly Egyptian God, JUNK GAME, One Room, Skull-face Bookseller, Pikotaro’s Lullaby, KAPIBARASAN, Bottleneck, Wacky TV e anche alcuni classici americani come la serie degli SparkShorts Pixar e le Silly Symphonies Disney.
A voi il cortometraggio piace come genere di animazione?)
La trama è situata in questo strano e magico What If dove grazie alle nuove scoperte e al diverso sviluppo tecnologico, gli umani hanno inventato le macchine che funzionano ad energia Aer-Cra.
Al centro dell’azione abbiamo i treni, le ferrovie e il loro progressivo decadimento a causa della nuova fonte di energia.
Per scongiurare la cosa, le Raillord indicono un meeting d’emergenza per cercare di riportare in auge il trasporto su binari.
Mi chiedete cosa sono esattamente le Raillord, qual è il loro scopo e perché ogni cosa che toccano i giapponesi si riempie di ragazze 2D ultra kawaii ? non abbiate fretta, lo scoprirete meglio andando avanti.
P.S. la serie nasce come visual novel chiamata Maitetsu.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

COMINCIAMO
Siamo ancora nel bar usato come punto di incontro per le ragazze.
Dopo aver illustrato il piano di emergenza per salvare la rete ferroviaria, bisogna fare i conti con le incertezza delle altre Raillord.
Una persona normale si sarebbe aspettata che durante un meeting così importante si sarebbero discusse questioni serie, come il potenziamento delle corse, il miglioramento della qualità dei vagoni, l’aumento del numero di passeggeri ecc.ecc.

Qui invece non funziona così, la questione focale su cui si concentreranno gli sforzi di tutte le presenti saranno i gadget!
L’idea è che prima di migliorare la qualità del servizio, si debba necessariamente riguadagnare la fiducia dei clienti attraverso un ciclo di feedback positivi.
Questo, secondo il capo riunione, potrà essere ottenuto soltanto grazie alle vendite del materiale promozionale.
(Non sono esattamente convinto di questa cosa, ma chi sono io per oppormi al volere di un gruppo di waifu macchiniste di treno?)

Sotto consiglio di Suzushiro, le ragazze si divino in gruppi di due e cominciano a buttare giù le prime idee.
Ogni team si occuperà di una specifica sezione.
(La curiosità è che i gruppi sono formati in base al tipo di locomotiva rappresentata dalle ragazze, abbiamo le piccole locomotive a vapore, il gurppo delle ferrovie imperiali e quello elettrico)

La sera stessa, si celebra l’inizio dei lavori con un bel brindisi.
Per riuscire a formare un gruppo lavorativo coeso ed efficiente, bisogna prima creare un rapporto di amicia e rispetto tra i vari componenti.
(Continuo a non essere convinto dell’efficacia della strategia e sinceramente la cosa sembra più una proposta di fidanzamento che una lavorativa)

CONSIDERAZIONI
Non ce la sta facendo a prendermi, ok che siamo all’inizio e praticamente non è successo niente, ma gli altri anime simili, basati sui corti, che sto vedendo in questo periodo, mi stanno prendendo decisamente di più.
Sarà lo stile troppo fanservice delle ragazze, sarà la trama che sembra buttata lì, fatto sta che non mi sta convincendo.
Bisogna dire che è anche colpa mia, sapendo che andavo verso una serie con ragazze-locomotive basata su una visual novel kawaii, avrei decisamente dovuto preparami meglio psicologicamente.

C’è almeno da dire che il lato visivo è ben curato e come dicevo nella prima puntata, mi piace molto il design degli abiti.
(Ha quello stile mezzo steam punk pieno di ninnoli e ingranaggi che ha il suo perchè)
Ma ok dai, proviamo a vedere come continua la cosa per qualche altro episodio.
In fondo, togliendo la sigla sono si e no 2 minuti a puntata, posso farcela, alzate le mani per me e mandatemi un po’ della vostra energia.

<–Episodio precedente | Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...