Simpsons: Playdate with destiny

Questo piccolo corto di 5 minuti, è completamente incentrato sulla figura della piccola Maggie Simpson e celebra l’ingresso degli omini gialli nella scuderia Disney.

Prima scena già rido, la classica silhouette di Topolino è in realtà Homer con 2 ciambelle.

Marge decide di portare la piccola a un nuovo parco, (si chiama parco “Non responsabile per gli incidenti”, rassicurante) c’è tutto quello che un bambino desidera, scivoli, altalene, spazi con la sabbia ma gli altri bambini possono essere pericolosi.
Quando un bestione rischia di travolgere la bimba, un nuovo bambino mai visto si frappone tra i 2 e mette in salvo Maggie.
tra i 2 scoppia subito l’intesa, dopo una presentazione particolare (con tanto di Maggie che regala il suo fiocco per capelli), scopriamo che il bimbo si chiamo Hudson.

Proprio come due adulti, i bimbi passano la giornata insieme come se fosse un’appuntamento.
Le attività base come giocare con la sabbia, bere dalla fontanella o scalare le giostre, per loro si trasformano in cene romantiche, panorami mozzafiato e cibi di alta classe.
Come ogni cosa bella, purtroppo anche il loro idillio è destinato a finire e infatti a fine gionarta la madre di Hudson riporta il piccolo a casa.
Ormai la piccola di casa Simpson è bella che cotta, non riesce a togliersi dalla mente il suo amichetto, il suo unico pensiero e andare al parco per rivederlo.
L’indomani la attende una brutta sorpresa, c’è Homer a portarla in giro, lo sbadato padre porta la bimba al parco sbagliato, quello per bambini dagli 8 anni in su “Parco caviglia rotta” anche questo molto rassicurante come nome.
(Il tutto solo perchè c’è il banchetto coi Taco, comprensibile, lo vorrei pure io un Taco maxi al momento)

La distanza dall’amichetto si fà sentire, Maggie è sempre più triste ed esasperata al punto che all’ennesimo giorno con Homer, la piccola prende di forza il volante e si fionda al parco.
Come nel miglior film romantico, abbiamo la scena della partenza del treno con i due innamorati che si incontrano solo quando ormai è troppo tardi, fortuna vuole che ci troviamo in un parco per bambini e il treno è solo una giostra che fà il giro e torna al punto di partenza, ohhhh finalmente, ora i 2 possono passare un pò di tempo insieme.

CONSIDERAZIONI
Corto molto simpatico, lo stile dei Simpson mi piace sempre tanto, anche una cosa così da 5 minuti mi strappa un sorriso.
Oltre a questo, non sottovalutate l’intelligenza dei creatori della serie, anche qui dimostrano di saperci fare.

Se ci fate caso, sono presenti tantissime citazioni alla storia del cinema che non sono facili da cogliere.
Alcune scene sono dei chiari riferimenti ed omaggi ad altre pellicole, come la scena del treno, quella dello scivolo ecc.

Ma alla fine avete visto l’easter egg a tema Disney durante il logo della Gracie Films?

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: