Black Clover – ep 33 Un giorno tornerà utile a qualcuno

Una volta trasformato da Sally in un gigantesco mostro senza controllo, Baro inizia ad attaccare tutti indistintamente, l’anti-magia di Asta riesce a ferirlo ma il mostro gha una capacità rigenerativa impressionante, che in pochi istanti gli permette di curare ogni danno, rendendo l’abilità del giovane cavaliere magico quasi inutile.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Nel frattempo Guache se la svigna insieme a Marie non considerando minimamente i compagni, parte un breve flashback della loro infanzia, a quanto pare i 2 erano appartenenti ad una famiglia nobile ma a causa della morte dei genitori, (non del tutto accidentale ma probabilmente causata da qualche nobile rivale invidioso per impossessarsi delle loro ricchezze) sono stati costretti a vivere per strada, come conseguenza, Gauche diventò come un padre per Marie e fù costretto a rubare per mantenerla, finendo anche in cella, da questo che deriva la sua grande affezione per la sorella, proprio quest’ultima riesce a dare una scossa al fratello facendolo ragionare sui propri errori e facendogli capire l’importanza di non abbandonare i compagni nel momento del bisogno.

Anche con il suo aiuto il mostro è troppo forte per essere sconfitto, quando la situazione sembrava disperata si attiva la seconda spada di Asta, capace di lanciare proiettili di anti-magia, questa in combinazione con il nuovo incantesimo di Gauche, Mirage Brigade, permette al giovane di attaccare da ogni lato grazie alla creazione di svariati cloni, sconfitto Baro parte per un secondo il momento sdolcinato con il fratello Negie che piange per la sua perdita e con la classica roba da shonen in cui il cattivo e il protagonista diventano amici, fortunatamente questa scena dura solo una frazione di secondo, infatti appare dal nulla il capo dell’occhio magico della notte bianca chiamato Licht, che colpisce Neige, purtroppo di mezzo ci finisce anche suor Theresa, la quale si sacrifica per parare i colpi indirizzati ad Asta, anche lui ha un grimorio con il quadrifoglio con quello quello di Yuno, cosa significherà la cosa? i 2 saranno correlati in qualche modo? così su due piedi vista la velocità degli attacchi la sua magia potrebbe essere collegata alla luce?

CONSIDERAZIONI: carino il fatto che invecchiando la potenza magica diminuisce, sarà legato anche allo stato di salute e cose del genere, in fondo la potenza magica in quest’anime è trattata quasi come fosse l’anima della persona e rispecchia le sue caratteristiche peculiari, mi è piaciuta la storia di Gauche e il suo primo incontro con il comandante Yami, al contrario non mi è piaciuta per niente la scelta di tirare fuori dal nulla uno specchio nell’occhio di Gauche, così dal nulla, uno arriva e c’ha uno specchio nell’occhio, BOH ste cose non le capisco, davvero, il mangaka non è riuscito a pensare a qualcosa di meglio? magari potrei anche accettarlo se più avanti venisse spiegato in maniera decente, già di occhi magici tirati fuori dal nulla, senza un minimo di spiegazione o senzo logico, solo perchè il mangaka aveva finito le idee, ne ho avuto a sufficienza su Naruto.

P.S. qui trovate il link per il mio post Instagram relativo alla serie, mentre qui trovate il link alla mia pagina, lasciate un follow ed unitevi alla community!

<–Episodio precedente / Episodio successivo–>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: