Kengan Ashura: Manga vol 6

Il torneo di annientamento Kengan è agli inizi.
Tutto è pronto, i lottatori sono stati scelti, ora mancano solo da definire gli ultimi particolari burocratici.
I presidenti delle varie società vengono convocati dal presidente.
Qui capiamo un pò meglio come è diviso il potere all’interno dell’associazione.
Ci sono diversi schieramenti, i grandi tre, i quattro dragoni, la società dei cento e una serie di indipendenti.
Ognuno mira al potere.
La rinunione si apre con l’estarzione dei numeri per gli abbinamenti del torneo.
Come sempre, Yamashita ha una delle sue botte di culo assurdo e guadagna ancora di più il rispetto degli altri proprietari.
(Ma come si fà a non amarlo? è troppo simpatico Yamashita, tira robe a caso e la gente pensa che lo fà intenzionalmente, poi anche MOBAMA e PETIN lo rispettano, che si può volere di più)

(Alla fine trovate il link agli altri volumi)

Finalmente inizia il torneo, siamo al primo round.
Da un lato abbiamo:
Cosmo Imai, il genio del Jujitsu, soprannominato “King of Stranglers” che combatte per la Nishihonji Security Services, con un record di 26 vittorie e 0 sconfitte.
Dall’altra, Adam Dudley, lo steet fighter texano, soprannominato “L’imperatore” che combatte per la Boss Burger (Il presidente è palesemente Ronal Mcdonald ahaha) con un record di 1 vittoria e 0 sconfitte.
Suona la campana e i 2 cominciano a studiarsi.
Vista la differenza di stazza, Cosmo decide di non dare all’avversario il tempo di respirare e inizia a colpirlo a più non posso sfruttando la sua velocità, il piano è spazientirlo per trovare un’apertura e atterrarlo con il suo gioco di gambe.
La cosa riesce, Il biondino atterra il colosso con una sforbiciata e inizia a colpirlo ripetutamente in viso.
L’incontro sembra vinto, essendo uno striker, Adam dovrebbe essere svantaggiato a terra ma il texano si dimostra molto più forte del previsto e riesce a rompere la presa.
Ora il comando passa a lui.
Il gigante colpisce Imai in pieno viso sbalzandolo via.
Mentre è ancora confuso, Dudley afferra Cosmo per i capelli e gli scarica addosso tutta la sua rabbia.
Il giovane praticamente di Jujitsu è uno straccio, una vera maschera di sangue è un miracolo che non gli si sia ancora staccato il collo.

Rendendosi conto che la battaglia stà andando a suo sfavore, Imai decide di tentare il tutto per tutto.
Il ragazzo carica l’avversario e attiva la sua “Zone”.
Dalla prospettiva di Dudley è lui ad aver vinto.
Ma la realtà è ben diversa, il ragazzo, un millesimo di secondo pirma dell’impatto del colpo di Adam, riesce ad attutire il coplo e sfrutta il braccio dell’avversario per effettuare una triangle choke.
La tecnica blocca completamente la circolazione del texano facendolo svenire.
La vittoria del primo incontro del torneo di annientamento è del geniale Cosmo Imai.
(Brividi la scena in cui Dudley pensa di aver vinto e inizia ad avere le allucinazione con l’arbitro, tanto di cappello al disegnatore, un’attimo sembrava una scena tratta da uno di quei gekida onirici che girano ultimamente)

Nella seconda parte abbiamo la presentazione dei lottatori del secondo round.
Haruo Kohno, la divinità del Nepal, soprannominato “Destroyer” ormai corrotto dallo stile di vita sedentario e consumistico, combatte per la Nentendo (Vi ricorda qualcosa?) con un record personale di 4 vittorie e 0 sconfitte.
L’altro fighter è Seishu Akoya, il poliziotto caduto che non si fà scrupoli ad uccidere brutalmente e decapitare i criminali, soprannominato “l’esecutore”, con un record personale di 39 vittorie e 0 sconfitte, combatte con il supporto di Shunka Hiyama presidentessa delle assicurazione Wakasa.
La donna lo aiuta suggerendogli le mosse attraverso un’auricolare impiantato nel cranio.

Come ultima parte abbiamo un piccolo capitolo sul passato di Ohma, già al tempo il ragazzo si guadagnava da vivere uccidendo e derubando i passanti.
Un giorno pestò i piedi agli uomini sbagliati e la Yakuza piombò su di lui.
Ohma lottò come un demone, fino al punto di rompersi ogni ossa del corpo e rischiando di morire precipitando da un palazzo.
Qui avvenne il primo incontro con Niko, ai tempi il maestro era una delle guardie del corpo della banda di criminali ma vedendo la determinazione del piccolo Ohma, decise di disertare e prendere il ragazzo sotto la sua ala.
(P.S. anche in questo numero le copertine interne fanno morire dal ridere, da una parte abbiamo un’illustrazione di Karura e sul retro il nonno incazzatissimo perchè abbiamo osato guardare la sua adorata nipotina, sempre più azzeccato, sono questi particolari che testimoniano quanto un mangaka si è impegnato nel suo lavoro)

<– Volume precedente / Volume successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...