Digimon Adventure 2020: ep6 Il regno preso di mira

Dopo un bel pezzo torniamo a parlare di Digimon.
La nuova serie anime di casa Toei Animation, comunemente chiamata “Digimon Adventure 2020“, rappresenta un reboot che può essere comodamente approcciato da chiunque avesse voglia di immergersi nel mondo dei digiprescelti, senza bisogno di vedere o conoscere le serie precedenti.
Nella scorsa puntata, avevamo assistito a diverse digievoluzioni e battaglie, ora la cosa si fà sentire e i nostri protagonisti sono stanchi ed affamati.
Il desiderio di cibo finisce per soggiogare le menti del gruppo facendoli diventare incauti e facile preda della trappola di Mimi, Palmon e il loro esercito di Tanemon (forma precedente di Palmon).

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Stiamo parlando di Tachikawa Mimi, una ragazza umana coetanea di Taichi e Sora.
Una volta arrivata nel mondo della rete, la digiprescelta ha incontrato Palmon e con esso ha istituito un vero e proprio regno (con tanto di trono) per la difesa del vicino frutteto dai Tuskmon.
Dopo aver fatto un po’ di presentazioni e chiariti i vari malintesi, arriva la tempestiva comunicazione di Koshiro sulla situazione nel mondo reale.

Secondo quanto scoperto dal ragazzo, tra il mondo della rete e quello umano ci sarebbe una sostanziale differenza per quanto riguarda lo scorrere del tempo, in parole povere significa che pochi secondi a Tokyo possono equivalere ad ore nel mondo digitale.
(Era un modo simpatico per dire che il focus di tutta la serie sarà la lotta per scongiurare il blackout e che uan volta finito tutto i bambini torneranno a casa come se fossero passato solo pochi minuti?)

Vedendo un telegiornale dal mondo umano, Mimi riconosce suo nonno, proprietario di una ditta che si occupa delle produzione di macchinari energetici.
Sentendo le sue parole la ragazza capisce che il suo dovere per il momento è restare e proteggere il frutteto.
La cosa che ignora però, è che i Tuskmon non vengono per la frutta ma sono lì proprio per lei.
Possiamo infatti vedere la scena con il pacifico branco di mostri digitale, che viene corrotto da Coredramon e Ogremon per costringerli a catturare la bambina.

Durante il raid al regno dei Tanemon, i nostri prescelti si trovano davanti ad un muro immenso di dinosauri verdi incazzati come dei tostapane a colazione.
Quindiiiiii, chi di dinosauro incazzato ferisce, di dinosauro incazzato perisce, è il karma no?

Ed ecco che arriva il nostro T-Rex di fiducia Greymon.
Il digimon riesce a domare diversi nemici ma quando le cose si mettono male e arrivano gli attacchi aerei, anche lui è costretto a ritirarsi e richedere l’aiuto di Birdramon e del suo Meteor Wing.
Nel mentre che la fenice rossa e il drago blu combattono, Ogremon in sella ad un Drimogemon si getta nella mischia e attacca Mimi.
A difenderla sopraggiunge il fidato Palmon ma la piantina da sola può fare ben poco contro l’enorme talpa.
(Sentite anche voi quel suono in lontananza di digievoluzione cazzuta?)
Anche combattendo con tutte le sue forze, Palmon viene sconfitto e ridotto in fin di vita.
Si dice che l’oscurità sia sempre più potente prima che la luce dell’alba sopraggiunga a spazzarla via e in questo caso il raggio di luce è rappresentato dal digivice di Mimi, il quale inizia risplendere e trasforma il digimom mingherlino nel colosso Togemon.
UN FOTTUTO CACTUS SPARA SPINE, ALTO 3 METRI E CON I GUANTONI DA BOXE.

Quando parte la musica delle digievoluzione non ce ne è per nessuno, la talpa viene stesa da un Coconut Uppercut, Ogremon viene preso a scoppole da Greymon e Coredramon si becca un’ustione di primo grado da Birdramon, DAJE.

CONSIDERAZIONI
Sempre fighe le scene delle evoluzioni, danno una carica fantastica.
Anche se la trovo sempre veloce come serie rispetto al classico a cui ero abituato, la serie sta rendendo bene ed comunque molto superiore al resto delle cose d’azione indirizzate ad un pubblico giovane.
Voglio dire, almeno qui c’è un po’ di sana azione, negli altri shonen simili che ho visto recentemente sembra che gli autori si siano scordati cosa sono i combattimenti e le coreografie elaborate, almeno questo mi sta divertendo sul serio, in realtà è quello a cui dovrebbe puntare ogni serie di animazione.

<– Episodio precedente | Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

2 risposte a "Digimon Adventure 2020: ep6 Il regno preso di mira"

Add yours

  1. Mi hai appena ricordato che devo continuare a vederlo. Ho visto i primi due episodi e mentre il primo mi aveva colpito positivamente nel secondo mi sembrava che stessero esagerando. Non voglio ancora giudicare, comunque andrò sicuramente avanti.

    "Mi piace"

    1. anche io ero mezzo tentato di smetterla dopo i primi perchè, dai ma che cazzo significa che arriva Omnimon subito?
      (che poi ho capito essere il riassunto dei primi film)
      Però andando avanti riprende un po quel mood da prima serie classica, è sempre moooolto più veloce con i tempi della narrazione per adattarsi al ritmo degli anime di oggi, però è godibile per ora, se sei un fan di vecchia data alcune scene ti faranno tornare alla mente bei ricordi.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: