Black Clover – ep 62 Migliorarsi a vicenda

L’episodio inizia con un pò di routine da shonen, personaggi che appiano le loro divergenze in pochi secondi, conflitti risolti con 2 parole, amicie strette nel giro di mezzo minuto, ci stà, reale ed accurato, è propriooooooo così che funziona la vita e l’animo delle persone.
(si scherza non ve la prendete)
Dicevamo, ora che la situazione è calma, Fanzell può riabbraccaire i suoi amati studenti, in particolare Fana.
Quest’ultima, non ricorda niente di ciò che è accaduto negli ultimi anni.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Finalmente scopriamo le cause della trasformazione di Fana, la ragazza dopo essere stata sconfitta da Mars, anche se in fin di vita fù sottoposta ad ulteriori esperimente ma viste le sue condizioni fù scartata, qui entrò in scena Licht che prese sotto la sua ala la ragazza, deciso a sfruttarne il potere.
L’obiettivo dell’occhio magico è una delle pietre magiche nascosta nella foresta, prima di potersi mettere alla sua ricerca, il gruppo dei buoni viene attaccato nuovamente da Ladros.
In realtà il combattimento dura molto meno del previsto, Asta lancia la sua spada che trafigge il nemico, lasciandolo quasi del tutto privo di potere magico, la battaglia sembra conclusa ma Ladros usando goni mezzo possibile riesce a sgattaiolare via e ad assorbire una parte dell’immenso potere di Fana.

Ora che conosce la potenza del ragazzo del toro nero, Ladros non farà più l’errore di sottovalutarlo, grazie alla sua nuova forma, il suo mana è devastante.
Per non avvicinarsi e dare così la possibilità all’anti-magia di avere effetto, Ladros si tiene bene in guardia e continua a tartassare Asta con una serie di letali proiettili infuocati.
Tutto sotto l’occhio vigile della regina delle streghe, che dalla sua stanza tiene sotto controllo la situazione.
Chi sarà l’antenato di Asta a cui fà riferimento la donna?
Ora non c’è tempo di pensarci perchè vista la situazione disperata, in Asta si risveglia qualcosa, un potere che fuoriesce da lui senza controllo.
(sento puzza di volpe a nove code)

CONSIDERAZIONI
Nei battle shonen giapponesi ormai anche il talk no jutsu è stato standardizzato.
Negli shonen che puntano più sull’azione che sulle parole, ci sono dei concetti che ormai sono standardizzati, che possono essere le personalità dei personaggi, Tsundere, Yandere ecc.ecc. o altri concetti, tipo l’amicizia, le gag comiche, la morale, tutto reso in modo che segua lo stesso schema e sia più facilmente digeribile del pubblico, il quale capisce subito il ruolo e l’impostazione di trama e personaggi, snellendo le parti parlate e lasciando più spazio all’azione.
Però bisogna che i giapponesi si riprendono, se continuano così non durerà molto, probabilmente se non cambiano qualcosa evolvendosi a media con una sua personalità, nei prossimi 15/20 anni assisteremo ad un tracollo gigante dell’industria
degli anime.

P.S. qui trovate il link per il mio post Instagram relativo alla serie, mentre qui trovate il link alla mia pagina, lasciate un follow ed unitevi alla community!

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...