Acquisti Luglio 2019

Questo è stato un mese abbastanza fiacco per quanto riguarda i nuovi acquisti, infatti l’unica novità degna di nota è stata Fire Emblem, in più mi sono fatto 3 giorni di Rimini Comix, che mi ha portato via parecchio tempo e soldi tra cosplay e tempo, anche se in realtà in fiera non ho comprato niente apparte roba da mangia, ormai nelle bancarelle in fiera non compro quasi niente da almeno 5/6 anni, questo perchè i prezzi non sono quasi mai conveniente rispetto a quello che trovi online e perchè una gran parte della roba che trovi sono bootleg, anche se ogni tanto mi capita di prendere qualcosa, soprattutto serie complete di fumetti, ogni tanto capita di andare in fiera trovare qualche bella offerta conviente, quasi sempre negli ultimi giorni.

Solitamente non compro mai i giochi al day one, la trovo una cosa abbastanza stupida dettata dall’hype del momento, basta aspettare un mese e i giochi appena usciti si trovano a 10 euro in meno su Amazon perciò perchè prenderlo subito? dopo anni e anni vi videogames si dovrebbe essere in grado di resistere all’hype del momento, questo lo considero sempre vero ma come in ogni aspetto della vita ci sono delle eccezioni, nel mio caso le eccezioni per cui decido di prendere un gioco al day one sono le pochissime sage rimaste belle che hanno fatto parte della mia infanzia, sottolineo 2 “sage rimaste belle” perchè la maggior parte delle sage con cui sono cresciuto e ho amato, purtroppo si sono andate a rovinare e non ho più intenzione di spenderci troppi soldi sopra.

I giochi rimasti per cui decido di scomodare il portafoglio al day one ormai sono pochissimi, la saga di Xeno, Zelda, Fire Emblem e in base a come mi gira i giochi Pokèmon e i platform 3D di Mario ma per questi ultimi 2 dipende molto dal periodo e da come mi gira, quindi visto il rilascio di Three Houses non potevo non prenderlo subito rischiando di beccarmi qualche spoiler, c’è anche da aggiungere che ci gioco con la mia ragazza essendo entrambi appassionati, condividendo con qualcuno un gioco così si aumenta anche di molto il fattore divertimento.

Passando al gioco in sè e per sè ancora non ho finito la prima route (sono partito con i cervi dorati) ma dopo quasi 20 ore di gioco, devo dire che il gameplay è molto valido, le nuove meccaniche sono carine, ci sono delle aggiunte che permettono di approcciarsi alle battaglie in un modo strategicamente diverso, trà abilità e segni dei personaggi si fossono buildare i team come meglio si crede, la possibilità di far raggiungere ad ogni personaggio qualsiasi classe senza avere delle scelte prefissate è interessante, però allo stesso tempo qualche volta mi manca il vecchio stile che caratterizzara di più ogni personaggio, ora teoricamente puoi far diventare tutti i personaggi uguali tra loro, la nuova parte esplorativa per aumentare l’intesa e le competenze dei personaggi è carina e permette infinite scelte per permettere di aumentare i legami tra i membri del team, anche se questa è la componente che mi interessa di meno dei giochi di Fire Emblem, essendo abituato ai vecchi per GBA o SNES, tutta questa spinta sulle relazioni tra personaggi inserita da Awakening non mi fà impazzire, anche se è ugualmente carina.

Parte dolente del titolo, come molti giochi dei primi anni di Switch, il gioc ha diversi piccoli bug grafici, spesso si trapassano le porte degli edifici, qualche personaggio si glitcha girando su sè stesso o cose simili, sono problemi che non gravano per niente sul gioco, è solo che tutti i giochi dei usciti fino ad ora per Switch (tranne Mario Odyssey) mi hanno dato l’impressione di essere fatti un pò frettolosamente senza avere il tempo di limare i piccoli dettagli, cosa che è accettabile per gli standard dei giochi moderni (basta vedere quante patch escono sui giochi per altre console o PC, sui giochi Nintendo fino alla WiiU sono uscite pochissime patch correttive) visto che Nintendo ci aveva sempre abituato a giochi perfetti che prima di essere rilasciati venivano testati e ritestati, un pò mi ha lasciato stranito, ma sono piccolezze che nenahce noterete, forse dettate veramente dalla fretta, in quanto dopo il flop di WiiU lo sviluppo di molti giochi è stato stoppato poi fatto ripartire per Switch generando abbastanza casini per il cambio di programmazione.

Apparte tutto, il gioco è da provare, sia che siate vecchi fan sia che siate nuovi, appena possibile prendetelo e immergetevi in questo mondo, ormai i giochi strategici rimasti sono veramente pochi perciò quando ne esce uno di così alto livello bisogna almeno provarlo.

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: