Interstella 5555: ep11 Veridis Quo

Qui trovate un approfondimento su Interstella 5555

Canzone importante, siamo al confronto finale con Darkwood.
I nostri musicisti blu sono incazzati come delle mele, il crudele rapitore ha portato via tutot al gruppo, i loro ricordi, la loro identità, la loro razza e il loro eroico salvatore.
Arrivati al castello, il gruppo trova a guardia del cancello principale una barriera impenetrabile, fortunatamente la chiave raccolta da Stella permette l’accesso.
Vista la virtuale inaccessibilità della barriera, non ci sono guardie nel castello e i nostri musicisti riescono ad intrufolarsi nei sotterranei della fastosa abitazione.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Ogni stanza è piena zeppa di reperti storici e anticaglie provenienti da ogni epoca della storia umana.
Tra di loro vi è anche il ‘Veridis Quo’ un libro millenario che racconta le origini della stirpe di Darkwood.
Le origini dell’uomo risalgono a infiniti secoli prima, al tempo il malvagio essere non era altro che un tenero bambino come tanti, a causa di un meteorite la sua intera famiglia fù spazzata via, il solo a salvarsi fu proprio Darkwood.
Il masso venuto dallo spazio segno per sempre l’uomo e originò in lui un’interesse maniacale per lo spazio e per i suoi popoli.
Sfruttando macchine volanti e warmhole, Darkwood reclutò i più promettenti musicisti del cosmo e riservò loro lo stesso trattamento di “umanizzazione” capitato ai Crescendolls.
Conoscete Mozart?
Era un’alieno.
I più importanti musicisti degli anni 70/80/90 ?
Alieni anche loro.
La cosa che accomuna tutti è la fine rovinosa dopo il successo planetario, tutto per la sete di ricchezza di un singolo uomo che muove i fili dietro le quinte.

Mentre assistono al rito per la raccolta dei dichi d’oro, i nostri 4 muscisti vengono scoperti e assaliti dagli adepti del culto di Darkwood, Stella viene presa in ostaggio e gli altri stanno per essere terminati.
Fortunatamente, la sete di potere covata per millenni da Darkwood gli si rivolta finalmente contro, il tiranno finisce per essere la causa della sua stessa morte immezzo ad un mare di lava.
La morte del cattivo non significa che tutto sia risolto, infatti senza il suo padrone l’integrità del castello inizia a vacillare e rischia crollare sommergendo i nostri eroi sotto un cumulo di macerie.
(Tema musicale spaziale per questo segmento di film)

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...