Kemurikusa – ep 7

Ci siamo, siamo nella zona inesplorata.
Per continuare il cammino bisogna passare attraserso le maestose radici dell’albero presente nella landa.
Quanti anni ci saranno voluti per arrivare ad avere una pianta di queste dimensioni?
(Forse il mondo è in rovina da molti più anni di quelli che potevamo immaginare)
Fortunatamente il viaggio procede bene e senza intoppi o insetti rossi, gli unici insetti presenti, sono quelli bianchi che non attaccano le persone.
Dopo diverso tempo, Wakaba e le sorelle raggiungono una immense parete blu, si tratta del muro della settima isola.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Ora il problema è uno.
Come fare a penetrare questa divesa?
Abbatterlo con la forza richiederebbe una quantità di tempo immane che il nostro gruppo non ha a disposizione.
In più, a complicare il tutto, quando il muro viene attaccato, rilascia una nube blu che trasforma gli insetti bianchi in insetti blu.
In questo stato, le creature diventano aggressive e attaccano a vista gli estranei, proprio come accade con il fumo rosso.
(Quindi il fumo che trasforma gli insetti potrebbe essere una sorta di difesa creata dagli umani stessi che per cercare di sopravvivere al disastro, crearono delle barriere tra le varie città)

Wakaba riesce trovare una diversa chiave di lettura, perchè tentare di buttare giù con la forza un muro quando è possibile entrarvi comodamente con la giusta chiave?
Il ragazzo attiva la parete come se fosse una comune Kemurikusa, questo crea un varco che apre il passaggio a lui e alle sorelle.
L’interno dell’isola presenta il classico scenario desolato ma almeno è sicuro.
In più, l’acqua abbonda e con essa le Kemurikusa.
Se fruttata ben,e la fonte potrebbe bastare al gruppo per parecchio tempo, la loro potrebbe anche essere una sistemazione definitiva.
Non è così.
Il sogno viene infranto quasi subito.
Infatti dall’altro lato dell’isola, oltre il muro, è presente una quantità infinita di insetti rossi che continua a rosicchiare la fondamenta della settima isola, questo significa che prima o poi i nemici riusciranno ad entrare.
Scopriamo che gli insetti rossi, vengono originati da delle radici particolari.
Allo stesso modo di Midori-chan, nel tronco principale dovrebbe esserci una Kemurikusa, l’unica possibilità per fermare la generazione di nuovi insetti è trovare il ramoscello originario della radice rossa e distruggerlo.
Più facile a dirsi che a farsi visto che ci sono insetti quasi al livello del Nishi.
(Dopo la ending abbiamo un piccolo spezzone con il gruppo che si dirige sul campo di battaglia ma alle loro spalle li stà seguendo l’insettino bianco che sembrava tanto affezionato a Wakaba)

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...