Black Clover – ep 78 Trappola da plebei

Ma che bella la nuova opening.
Ci siamo, stà per cominciare il secondo round.
Questa volta l’arena viene modificata, invece della pianura presente fino ad ora abbiamo un campo totalmente diverso composto da montagne, castate, caverne e ambienti urbani.
Partiamo subito con il botto, Mimosa, Asta e “Xerx-fake” contro Sol, Magna e Kirsch.
Il campo viene immediatamente inondato dai petali di ciliegio di Kirsch, la limitazione al campo visivo POTREBBE essere un problema ma gli avversari ma badate bene ho detto POTREBBE, perchè Asta parte, diventa un Bandicoot e inizia a girare ovunque con il suo Black Hurricane, così facendo riesce a eliminare il campo magico attivato dal fratello di Mimosa.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Oltre che i petali, Asta elimina anche le trappole di Zola, esatto attraverso un brevissimo flashback scopriamo il vero nome dello Xerx-fake, vediamo anche una figura che sembra essere il padre indossare una mantella dell’orca viola, quindi l’attacco al vicecapitano della compagnia non è stato semplicemente un caso.
Ora che le trappole di Zola sono ditrutte, al team non resta che lavorare come una squadra.
Visto che ci vuole parecchio tempo e mana per piazzare una trappola di grosse dimensioni, l’unica possibilità di Zola al momento è quella di piazzare delle trappole molto più semplici e limitate.
Tra queste abbiamo le trappole imprigionanti, le trappole a voragine e le trappole a mina.

Accade la tragedia, Kirsch scopre che Magna è un plebeo.
Questo manga in crisi totale il vicecapitano, essendo di sangue reale per lui è inaccettabile combattere fianco a fianco con un normale suddito.
Perciò parte in sella alla sua nuvola speedy fatta di petali di ciliegio e carica il cristallo nemico, così da cercare di concludere la battaglai il più velocemente possibile per evitare di farsi contaminare dalla rozzezza di Magna.
Sulla sua strada Kirsch incontra Asta.
Il ragazzo cerca in ogni modo di provocarlo, il suo piane è quello di attirarlo in uno spazio ristretto come la caverna alle sue spalle e farlo cadere nelle trappole magice accuratamente piazzate da Zola.
Il mana delle trappole anche se debole, viene percepito dallo sviluppato “olfatto” magico di Kirsch e queste ultime vengono spazzate via.
Qui viene fuori tutta la genialità di Zola e Asta, in due infatti hanno scavato una normale trappola, senza l’uso della magia, perciò una volta caduto nel fosso, Kirsch si ritrova da solo in uno spazio angusto con l’impossibilità di usare la sua magia contro l’anti-magia di Asta, il risultato è prevedibile.
Kirsch viene steso e ora la battaglia si è trasformata in un 2 vs 3, le cose si mettono male per Magna e Sol.
Spero che i 2 anche se in inferiorità numerica riescano a farsi valere, mi dispiace un po’ per loro.

P.S. qui trovate il link per il mio post Instagram relativo alla serie, mentre qui trovate il link alla mia pagina, lasciate un follow ed unitevi alla community!

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...