Pokèmon Masters, nuovo gioco mobile

Dopo aver praticamente mandato in pensione il 3DS, sembra che Nintendo non abbia intenzione di creare una nuova console portatile, da affiancare alla sua controparte più potente, certo, la Switch è anche portatile, ma la tradizione di Nintendo dice che affianco ad una console con grafica “quasi” moderna ne abbiamo una più piccola e portatile.
Probabilmente ora, dopo tutti gli annunci e i rilasci di giochi mobile (tra cui anche il recente Mario Kart Tour) capiamo il perchè di qesta scelta, questa volta non ci sarà una vera e propria console a supportare la Switch ma invece ci saranno vari giochi mobile.

La cosa ha il suo senso, per un collezionista e amante dei giochi tradizionali come me non è per niente bello sapere che ci saranno sempre più giochi su mobile e sempre meno console e cartucce fisiche (non bisogna neanche disprezzare questi giochi a partito preso, se un gioco anche mobile è ben fatto e merita tanto meglio) però per un’azienda che produce videogames, sicuramente il mercato mobile è una fetta immensa che deve essere utilizzata per non rischaire di rimanere indietro rispetto alla concorrenza.
Dove stà il vantaggio del gaming mobile per le aziende? ovviamente che non bisogna convincere le persone a combrare una console da 200/300 euro su cui poi giocare, infatti ogni persona al mondo ha un telefono cellulare, quindi il bacino di utenza è immenso, tutti possono scaricare i giochi e usarli da subito senza comprare altro e visto che tutti abbiamo lo smartphone sempre in tasca si può giocare in ogni momento di noia.

Come dicevo prima per i miei gusti questa evoluzione non è il massimo per i miei gusti, certo che c’è anche da dire che le console stavano degenerando velocemente, ormai le esclusive sono pochissime e i giochi meritevoli sono sempre meno visto che tutte le risorse dei team di sviluppo vengono convogliate sul comparto grafico e sull’online ma io sono sempre per la diplomazia, quindi se questo passaggio al mobile aiuterà tirare sù la qualità delle storie e del gameplay (che erano ormai veramente basse per le aspettative di chi gioca da tempi dello Snes/Ps1) ben venga.

Passiamo al gioco vero e proprio, infatti a differenza di PokemonGO questa nuova avventura, sarà più incentrata sui combattimenti (non ancora come quelli del competitivo pokemon vero e proprio)
Nel gioco ci saranno delle coppie composte da allenatore + Pokemon, in totale ci saranno 65 coppie, con nuove che verranno aggiunte in futuro, tra cui anche molti volti noti, presi dai giochi o dagli episodi dell’anime.

Il gioco sarà ambientato sull’isola di Pasio, un’inedito nel mondo Pokemon, le battaglie saranno 3vs3 ed in tempo reale, con la possibilità di formare party online con i nostri amici, per ora non ci sono notizie sulla possibilità di fare battaglie online contro altre persone invece che eslusivamente contro l’AI.

Che ne pensate del gioco, l’avete già scaricato?
Anche voi avete i miei stessi gusti per quanto riguardo la discussione tra giochi mobile o giochi “classici”?

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...